Storia

Townhouse a Dublino

Per oltre settecento anni, la storia dei maggiordomi è stata la storia delle relazioni anglo-irlandesi. Una delle più illustri famiglie normanne in Irlanda, derivò dal decimo Rollo di Norvegia, primo duca di Normandia. Nel 1171 accompagnò Enrico II in Irlanda e fu nominato capo maggiordomo, il cui compito era di assistere all'incoronazione dei re d'Inghilterra, conferendo loro la prima coppa di vino. Da questo ufficio, i maggiordomi hanno derivato il loro cognome.

Originariamente seduti a Gowran, i Butler spostarono la loro roccaforte principale nel castello di Kilkenny nel 1391, che rimase in loro possesso fino al 1900. Nel corso dei secoli i Butler acquistarono e costruirono molte case prestigiose in tutta l'Irlanda. Un esempio della loro dedizione all'architettura e alla moda è lo Swiss Cottage a Cahir, Co Tipperary. Questo delizioso 'cottage orné' costruito nel 1812 da Richard Butler, primo conte di Glengall è stato progettato dal famoso architetto Regency John Nash.

La Butlers Townhouse Dublin è un esempio di una delle case a schiera tipicamente di proprietà della famiglia Butler. Prevalentemente una residenza privata nel corso dei secoli, Butlers Townhouse è stata acquistata e ristrutturata dai suoi precedenti proprietari nel 1995. Più recentemente Butlers Townhouse è passata di nuovo ad un'altra famiglia rinomata e influente, che è pronta e disposta a prendere il prestigioso manto.